banner-header

СНПЧ А7 Омск, обзоры принтеров и МФУ

beato, martire, n. a Rabano (Valladolid-Spagna) il 14 febbr. 1897; prof. a Carabanchel Alto il 26 luglio 1916; m. a Madrid il 28 nov. 1936. Beatificato il 28 ottobre 2007.


(cfr. E. Valentini - A. Rodinò, Dizionario biografico dei salesiani, a cura dell'ufficio stampa salesiano, Torino, S.G.S., 1969, p. 141).


Studiò dai padri Passionisti, che per il suo carattere vivo lo mandarono a casa dopo un alterco con un altro allievo. Ma egli sentiva la chiamata del Signore e nel 1911 entrò nel collegio salesiano di Carabanchel Alto. Però dovette lasciare gli studi a malincuore. Fatto il noviziato a Carabanchel Alto, vi si fermò in qualità di cuoco. Praticava la carità fraterna cercando di accontentare i suoi confratelli nel miglior modo possibile. Durante la rivoluzione marxista si rifugiò presso amici. Il 17 novembre 1936 fu arrestato dai soldati rossi sotto l'accusa di essere stato in casa di preti; perciò condotto in prigione, subì il martirio insieme col chierico Giusto Juanes. Il processo diocesano di beatificazione fu introdotto il 9 ottobre 1936.